enero 10, 2018 La salute No hay comentarios

Dr. Wighard Strehlow

Gli impulsi nervosi circolano in tutto il corpo attraverso i nervi per trasmettere informazioni dal sistema nervoso centrale ai vari organi.

I fasci nervosi sono protetti e isolati da uno strato di mielina. Nel caso della sclerosi multipla, la trasmissione degli impulsi nervosi è disturbata perché la guaina mielinica che copre i nervi viene attaccata e danneggiata dalle cellule del sistema immunitario stesso. Anche se le cellule vengono regolarmente rinnovate per apoptosi perché si creano sempre nuove cellule per sostituire quelle che muoiono, in questo caso la morte delle cellule è dovuta a malattia.

Sia lo stile di vita che la dieta delle persone sono responsabili di fino all’80% delle malattie autoimmuni. Nel caso della sclerosi multipla, quando il sistema nervoso è sovraccarico a causa di stress, lavoro eccessivo, umiliazione o stati d’animo deboli, l’autoaggressione può essere innescata. Anche i fattori ambientali possono contribuire alla sclerosi multipla, ad esempio, è stato osservato un aumento della sclerosi multipla nelle aree terrestri più vicine ai poli. In Ecuador il tasso di sclerosi multipla è quasi nullo, in Svizzera ci sono molti meno casi di sclerosi multipla negli altopiani e molti di più nelle valli. Una maggiore esposizione alle radiazioni solari favorisce la sintesi della vitamina D nella pelle e questo significa una maggiore protezione contro la sclerosi multipla.

Anche la dieta può avere una grande influenza, soprattutto se si consumano cibi crudi e proteine del latte vaccino, poiché questa dieta porta ad un aumento della sclerosi multipla. Le osservazioni mostrano che la mancanza di oro sotto forma di oligoelementi è un fattore di formazione della sclerosi multipla. La sclerosi multipla è una malattia autoimmune che secondo Santa Ildegarda di Bingen ha le seguenti caratteristiche:

Il trattamento:
  • Analisi della flora intestinale e dei servizi igienico-sanitari intestinali
  • Bere di cenere di prugnola (per casi di sclerosi multipla, intossicazione, paralisi (come sequel dopo un ictus o per altre cause e altre malattie nervose).
  • Bevanda di lenticchie d’acqua (per la normalizzazione del sistema immunitario)
  • Dieta di Santa Hildegarda (a base di farro, frutta e verdura e non mangiare nulla di crudo)
  • Cura dell’oro di Sant’Ildegarda

Spiegazione dei rimedi:

Bevanda di cenere Endrino
Composizione:
  • 20 g di cenere di prugnola
  • 10 g di polvere di chiodi di garofano
  • 20 g di cannella
  • 200g di miele scremato
  • 2L di vino

Preparazione:
Cuocere i 2 litri di vino con il miele (precedentemente scremato) e aggiungere la cenere di prugnolo, la polvere di chiodi di garofano e la cannella. Cuocere per cinque minuti.
Filtrare e conservare in un barattolo sterile.

Istruzioni per l’uso:
Per quattro settimane, prendere un cucchiaio da tavola prima dei pasti e un bicchiere di liquore dopo i pasti, poi fare una pausa di 14 giorni e ripetere l’assunzione per un periodo di 3-6 mesi.

Il rimedio dovrebbe essere preso per un lungo periodo di tempo così come si dovrebbe osservare la dieta, secondo S. Ildegarda di Bingen, a base di frutta e verdura di farro e dovrebbe evitare tutti gli alimenti crudi (e anche dopo questo periodo. Nota del traduttore)

Cura dell’oro secondo Santa Hildegarda

Ingredienti:
1,2 g di polvere d’oro (da seme vergine)
2 cucchiai di farina di farro
2 cucchiai d’acqua per formare un impasto che si romperà in due pezzi

Preparazione:
Con metà della pasta si prepara un «biscotto» che viene messo ad asciugare al sole e consumato crudo, prima di colazione, il primo giorno. L’altra metà dell’impasto viene utilizzata anche per fare un «biscotto» che viene cotto a 170° per cinque minuti e poi consumato prima della colazione del giorno successivo.

Istruzioni per l’uso:
Due biscotti vengono preparati e consumati due giorni consecutivi prima di colazione: il primo viene essiccato al sole e il secondo viene cotto in forno.

Escrito por Casa Santa Hildegarda